La seta: come nasce il tessuto più pregiato al mondo

tessuti como

La seta: come nasce il tessuto più pregiato al mondo

La seta è un tessuto antico e pregiato le cui origini si perdono nella notte dei tempi. I primi a scoprirla furono i cinesi, nel 3000 a.c., ma da allora la sua fame è divenuta inarrestabile.

Chiunque senta parlare della seta sa già di avere tra le mani un tessuto di grande valore, ma di cosa parliamo esattamente? Perché la seta è uno dei tessuti più importanti e costosi al mondo?

La seta è tecnicamente un derivato animale, poiché nasce dal bozzolo di un insetto, detto appunto baco da seta, che secerne con la sua bava una specie di filo continuo che può arrivare alla lunghezza di quasi un chilometro. Per ottenere il filo di seta, quindi, è importante bloccare la trasformazione del baco in farfalla: in questo modo, il baco resterà intatto e potrà produrre il tessuto necessario alla lavorazione. Il bozzolo verrà, poi, prelevato e fatto essiccare in un contenitore apposito che ne preserverà lo stato il più a lungo possibile.

Per recuperare il filo, è necessario far bollire il bozzolo della seta: attraverso questo procedimento, infatti, si staccherà la sericina, una sostanza gommosa che l’insetto produce tramite la sua bava. Successivamente, i fili di seta vengono fatti asciugare e una volta asciutti si procede alla selezione. Dal momento che il procedimento di ricavo del filo di seta è lungo, delicato e manuale, il costo del prodotto finito è piuttosto elevato.

La seta è un tessuto molto delicato che richiede numerosi accorgimenti, ma la sua fattura è così pregiata e il suo aspetto così elegante che vale la pena correre il rischio.

Tags:
No Comments

Post A Comment