Tessuti made in Italy: il cotone, versatile e dalle mille proprietà

tessuti made in italy

Tessuti made in Italy: il cotone, versatile e dalle mille proprietà

Il cotone, uno dei tessuti made in Italy più diffusi al mondo, è ricavato da una pianta che produce semi su cui cresce una peluria bianca dalla cui fibra si ricava un filato, che è alla base del cotone così come tutti noi lo conosciamo.

Estremamente conosciuto e diffuso, dicevamo: sì, perché il cotone si trova in tantissimi oggetti e indumenti di uso quotidiano (è possibile trovarne una percentuale anche nelle banconote di Euro) e l sua caratteristica principale è la sua elevata capacità di assorbimento.

Il cotone si raccoglie, si produce e si lavora da tantissimo tempo: anche i nostri antenati, infatti, hanno notato le infinite potenzialità di questo particolare tessuto.

Ad oggi, la maggior parte degli utilizzi dei tessuti made in Italy riguardano il settore dell’abbigliamento e quello dell’arredamento – in ogni caso, il settore tessile è il maggior consumatore e utilizzatore del cotone (come sarebbe poi facile intuire). Il cotone, infatti, è utilizzato per realizzare jeans, asciugamani, indumenti da lavoro, abbigliamento intimo, tessuti per mobili, sedie e divani, fodere assorbenti e capi di abbigliamento tecnico in genere.

I vantaggi di questo materiale sono numerosissimi: il cotone, per esempio, è un tessuto ipoallergenico, potenzialmente indistruttibile, in grado di ridurre la presenza di cattivi odori (facilmente presenti in tessuti sintetici, per esempio). Certo, il cotone è anche tra i tessuti made in Italy più delicati presenti in natura, quindi durante l’utilizzo e la pulizia è bene aver cura di lavarlo a freddo per non restringerlo e di non farlo asciugare al sole per prevenire ingiallimenti.

No Comments

Post A Comment