Tutte le proprietà della lana cashmere

tessuti como

Tutte le proprietà della lana cashmere

Ad ogni abito il suo tessuto. Così come ad ogni stagione. Esistono tessuti, però, particolarmente caldi ma anche altrettanto costosi, perché pregiati o magari difficili da reperire e realizzare. Tra i tessuti più famosi e pregiati in assoluto c’è la lana cashmere: scopriamo insieme qualcosa di più su questo tessuto così apprezzato in tutto il mondo.

Il cashmere è un tessuto derivato dal vello di capra, più precisamente la Capra Hircus. Originaria dei territori del Kashmir (da cui, ovviamente, il nome), la Capra Hircus è nota per una peluria molto folta e in grado di tenere l’animale al caldo anche durante i mesi più rigidi.

Le capre da cashmere, poi, producono una specie di doppio manto, una protezione esterna e una interna: quella esterna è impermeabile, spessa e ruvida; quella interna, invece, è un manto di lanugine corta e composta da fibre sottili e molto morbide. Delle due, quella interna è ovviamente quella più pregiata, in particolar modo quella che si trova subito sotto il collo della capra.

In natura, il colore del cashmere può presentarsi in sfumature chiare dal bianco al grigio, fino ad arrivare a colori più scuri al nero. Nel mezzo, tantissime interessanti sfumature.

Per via della sua fattura e della difficoltà di reperimento, la lana cashmere è ad oggi ancora una delle più costose e pregiate: basti pensare che per un maglione in puro cashmere al 100% si può arrivare a spendere anche 700 euro.

La lana cashmere prodotta in Italia è molto pregiata e preziosa ed è scelta da tantissimi stilisti nel mondo per confezionare i propri abiti.

Tags:
No Comments

Post A Comment