Lino, un tessuto dalle origini antiche

Lino, un tessuto dalle origini antiche

Il lino è una delle fibre più antiche, nonché uno dei tessuti più confortevoli e freschi.

Comodo e versatile, si adatta alle forme del corpo con delicatezza, senza fasciare, caratteristica che rende questa stoffa particolarmente apprezzata d’estate. Con le alte temperature infatti molti tessuti tendono ad aderire al corpo, arrecando non poco fastidio. Il lino permette di superare questa criticità.

Il lino presenta una naturale luminosità che va di pari passo con una texture ruvida che tuttavia non ne inficia la gradevolezza al tatto. Le fibre di cui è composto sono caratterizzate da una maggiore rigidità rispetto a quelle del cotone. Se da un lato dunque è poco elastico, dall’altro compensa egregiamente in termini di resistenza e capacità assorbente.

Lino: un po’ di storia

Il lino veniva coltivato già dai Fenici, dagli Egizi (le mummie erano avvolte in fasce di lino!) e dai Babilonesi, circa 5000 anni fa. La prima nazione produttrice di lino è da sempre la Cina, seguita dalla Russia e dall’Ucraina.

Le piante raggiungono l’altezza di un metro e l’estrazione viene fatta dagli steli. Vengono raccolte anche le radici, allo scopo di non frammentare la fibra, per poi rimuovere tutti i corpi estranei. La fase successiva prevede la macerazione che dura dalle 2 settimane ai 3 mesi. Si procede poi con l’essiccazione tramite calore prodotto da stufe e l’eliminazione di residui legnosi. Infine, la parte rimanente viene pettinata, un’operazione che consente l’allungamento e la pulizia della fibra.

La pregiatezza del tessuto viene inoltre garantita dalla combinazione di diversi fattori: terreni di coltura adatti, condizioni climatiche favorevoli e il lavoro di linicoltori esperti che seguono minuziosamente la filiera, dalla coltivazione alla filatura alla tessitura.

Per cosa viene usato il lino

Il lino è immediatamente riconoscibile, a tal punto che alcuni capi in lino sono diventati iconici. Basti pensare alle sahariane in lino, declinate nel tempo in diverse nuance e con bottoni e tasche posizionati in modi differenti.

Ora come in passato il lino è un tessuto perfetto sia per la creazione di abiti formali che informali. Non è un caso che figuri da sempre tra i tessuti più amati, tanto da chi predilige una cifra chic e altrettanto apprezzato da chi sceglie outfit casual. Il motivo risiede anche nel fatto che si tratta di una stoffa che non si rovina con i ripetuti lavaggi ma, al contrario, acquisisce sempre più morbidezza.

Un completo in lino sarà perfetto tanto per un evento business quando per un aperitivo con gli amici. Non dimentichiamo che alcuni degli abiti da cerimonia più eleganti sono fatti in lino misto lana o seta, due accostamenti di gran classe.

No Comments

Post A Comment