Occhio di pernice: rigore ed eleganza di un tessuto

Occhio di pernice: rigore ed eleganza di un tessuto

L’ occhio di pernice è un tessuto dal nome decisamente evocativo. Ma di cosa si tratta nello specifico? Di una stoffa in lana pettinata, che si ritrova particolarmente negli outfit sia di uomini che di donne con propensione all’abbigliamento semi-formale. Il nome è dovuto alla forma del pattern che ricorda un po’ l’occhio della pernice, un noto volatile dalla cornea grigia con una punta di bianco giusto al centro.

Il disegno è ripetuto sull’intera superficie, con un effetto complessivo che assomiglia ad una puntinatura molto fitta. In auge negli anni ’70, anche oggi il tessuto è particolarmente apprezzato, soprattutto per la realizzazione di pantaloni, cappotti e soprabiti. Nell’abbigliamento femminile lo ritroviamo in tailleur eleganti, aderenti alla tradizione, che però non tralasciano la componente contemporanea.

Come si ottiene l’effetto occhio di pernice

L’occhio di pernice è un tessuto in filato pettinato con la cosiddetta armatura a T dalla regolarità cromatica. L’effetto è dato dall’alternanza di due fili chiari e due fili scuri in trama e ordito. Ne consegue un fondo scuro sul quale risaltano tanti piccoli cerchietti bianchi. La resa estetica è perfetta per le giacche da lavoro: non a caso si tratta di un tessuto amatissimo da imprenditori e manager di alto spessore.

Rigore ed eleganza sono le due note di spicco di questo tessuto che si presta alla creazioni di capi sia autunnali che invernali. Il peso medio varia dai 300 ai 450 grammi, per cui ogni capo riuscirà a preservare una certa leggerezza. Anche quindi la grammatura contribuisce ad un effetto finale raffinato e di sicuro impatto.

Occhio di pernice: non solo abiti

Non è raro trovare il tessuto a occhio di pernice anche in alcuni accessori, in primis in borse e sciarpe. Abbiamo visto come la peculiarità primaria sia la trama, motivo per cui è necessario individuare supporti giusti dove poterla riprodurre. Negli anni ’70 si usava molto la pelle di agnello, che per la sua struttura era in grado di evidenziare la fitta puntinatura tipica della stoffa. Una borsa o una sciarpa in occhio di pernice ricorda piuttosto da vicino un maculato fine e stretto.

No Comments

Post A Comment